Home > Cena Romantica

Est, Vinum et Cibus: alla ricerca ossessiva della qualità

access_time13 febbraio 2017
Condividi su:
Nel centro di Andria una vinoteca che propone vino e cibo per palati fini

“Il mio obiettivo? Convincere la gente che non si esce solo per andare a mangiare, ma anche solo per andare a bere un buon bicchiere di vino”. Michele Muraglia è il titolare di una vinoteca a pochi passi da piazza Catuma, nel cuore di Andria. Un piccolo tempio della qualità, dove potresti non trovare il vino con l’etichetta arcinota, ma dove trovi certamente 250 vini diversi di microcantine sparse in tutta Italia, che propongono non solo i vitigni più noti, ma anche quelli semi sconosciuti. “Tutti bevono sempre le stesse cose”, spiega Muraglia, che è assaggiatore certificato dall’Onav, “ma non sanno, ad esempio, che in Italia abbiamo 611 uve diverse, da cui vengono prodotti un’infinità di vini, di grandissima qualità. E persino in Puglia non ci sono solo primitivo, negramaro e nero di Troia, ma abbiamo ottimi vitigni che tantissimi non conoscono. Ecco, da noi è possibile fare un viaggio alla scoperta dell’Italia del vino e senza doversi necessariamente svenare: è possibile gustare un vino di qualità anche con 12 euro”.

Ma da cosa partire se non si ha grande conoscenza del panorama vitivinicolo nazionale? “Io consiglio sempre di cominciare dalla Puglia”, risponde Muraglia, “perché sarà pur vero che i vini toscani, veneti e piemontesi sono tra i migliori al mondo, ma i nostri non sono certo di meno. Anzi, ci sono etichette, anche del nostro territorio, come Il Falcone di Rivera, che hanno ottenuto riconoscimenti a livello mondiale. Ma molti, anche qui sul posto, non lo sanno”.

Ok, uscire per andare a bere un buon bicchiere di vino e magari scoprire qualcosa di nuovo, ma da voi, in fondo, non si beve soltanto. “No, assolutamente”, spiega Muraglia. “Ma il cibo, da noi, serve ad accompagnare il vino e non viceversa”.

Cosa propone il vostro menù? “In verità il nostro menù cambia almeno un paio di volte a settimana”.

Cioè? “Sì, non abbiamo un menù fisso, se escludiamo il tagliere di salumi e formaggi, che c’è sempre, anche se anche quelli non sono fissi, ma cambiano spesso. Il nostro menù viene aggiornato spesso perché noi lavoriamo sul fresco. Non abbiamo giacenza in cucina. La carne, ad esempio, è di giornata, appena tagliata dal macellaio. Le verdure sono quelli che ci portano i contadini di Andria. Salumi e formaggi li andiamo ad acquistare direttamente nelle masserie, in Puglia e Basilicata principalmente, ma in questo in Abruzzo, in Umbria e in altre realtà del centro Italia. Almeno una volta al mese andiamo alla ricerca di prodotti nuovi, sia sul vino che sul cibo. Ed è bello stupirsi ogni volta con prodotti sconosciuti di grandissima qualità”.

Est Vinus et Cibus è aperta da quasi quattro anni e propone spesso serate dedicate alle cantine, ma anche serate con musica dal vivo, “anche questa, ci preme sottolinearlo, di qualità”, sottolinea Muraglia.

Per San Valentino Michele e i suoi collaboratori propongono un menù fisso, ma mettono in palio due premi tra le coppie che trascorreranno da loro la festa degli innamorati e consumeranno una bottiglia di vino della cantina Gianni Masciarelli. “A chi avrà, sul coupon che daremo con la bottiglia, il primo numero estratto sulla ruota di Bari riceverà una notte in un castello del 1400 a San Martino sulla Marrucina, in provincia di Chieti, la dimora della famiglia Masciarelli, al secondo estratto, invece, una bottiglia dello stesso vino in formato Magnum. E’ il nostro modo per augurare buon San Valentino alle coppie che sceglieranno, per la loro serata romantica, la nostra vinoteca”.

Est - Vinum et Cibus
Via Carlo Troia, 11 76123 Andria (BT)
Tel. 380.3691547
Facebook: Est - Vinum et Cibus

Guarda tutti i redazionali